Results 1 to 20 of 20

Thread: Missione del 15/10

  1. #1
    Supporting Member 72sq_Popale's Avatar
    Join Date
    Mar 2014
    Posts
    207
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    23.23 MB

    Missione del 15/10

    Serata faticosa.
    Purtroppo nel diario di ogni pilota ci sono anche queste serate, tanto impegno ma un disastro dietro l'altro.

    Ieri sera come bombers abbiamo collezionato una quantità di incidenti in taxing/decollo impressionante, praticamente era come se non si volesse iniziare la missione

    Una volta in volo nel primo tentativo siamo stati ingaggiati dal nemico mentre eravamo ancora sotto i mille metri in territorio francese, negli altri due tentativi siamo arrivati e abbiamo sganciato sul bersaglio facendo il "giusto" danno (nel mio caso è stata la prima volta che ho sganciato troppo in anticipo e non tutte le bombe sono andate a segno).

    Ottimo il lavoro della caccia soprattutto nella missione su Lympne, siamo stati tutti abbattuti ma la scorta ha fatto così tanti danni al nemico che Goring sta pensando di utilizzare i bombardieri come esca invece che come mezzo di offesa

    Purtroppo proprio ieri sera avevamo in supporto un bomber del XII, Thurman (spero di aver scritto corretto), ma non siamo riusciti a coordinarci come avremmo dovuto.
    Mi auguro che per il prossimo mercoledi la sfortuna cambi fazione e che si riesca a volare nuovamente come nelle missioni precedenti.



    ps
    oggi mi riguardo la track e cercherò il momento in cui quell' 88 in decollo ci si è ribaltato davanti evitando uno strike mirabolante.

  2. #2
    Supporting Member EG14_Marcast's Avatar
    Join Date
    Mar 2013
    Location
    Italy
    Posts
    753
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    0

    Re: Missione del 15/10

    Quote Originally Posted by 72sq_Popale View Post
    Serata faticosa.
    Beh, sì. Il "colpo" dello Spitfire in territorio francese non lo avevamo proprio previsto e ci ha subito scombussolato una missione che sembrava partita abbastanza bene. Dopo abbiamo fatto l'enorme errore di scegliere di decollare da Yvrench e lì abbiamo perso un'infinità di tempo. In futuro in caso di incursori sul territorio francese meglio comunque partire da Tramecourt con un appoggio più ravvicinato dei caccia. La missione su Littlestone / Lympne è andata abbastanza bene, obiettivi colpiti ma tutti i bombardieri abbattuti. Credo che dobbiamo migliorare la procedura di uscita dal bersaglio e ritorno alla base, siamo sempre molto separati e quindi facili bersagli. Invece la formazione di avvicinamento ora è quasi perfetta. Altra cosa su cui dobbiamo lavorare è il decollo, ci mettiamo un po' troppo tempo. La seconda missione su Canterbury è stata buona, a parte la perdita di un bombardiere per guasto al decollo. obiettivo colpito e tutti i bombardieri ritornati in Francia. Come detto, in conclusione serata così così, le prossime saranno sicuramente migliori.

    Quote Originally Posted by 72sq_Popale View Post
    oggi mi riguardo la track e cercherò il momento in cui quell' 88 in decollo ci si è ribaltato davanti evitando uno strike mirabolante.
    Vederlo arrivare a tutta velocità, inchiodare e ribaltarsi proprio davanti a noi mi ha fatto sbellicare

  3. #3
    Supporting Member 72sq_Popale's Avatar
    Join Date
    Mar 2014
    Posts
    207
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    23.23 MB

    Re: Missione del 15/10

    Si assolutamente da migliorare l'uscita e per farlo bisogna riuscire a standarizzare il finale del bombing run, cioè la famigerata modalità 22.

    Nell'ultima missione di ieri, proprio per questo, ho messo anch'io un po' di flap ma ho esagerato ottenendo l'effetto contrario rallentando e allontanandomi da voi in maniera irrimediabile.

    Migliorerò, promesso

  4. #4
    Supporting Member 72sq_Melo's Avatar
    Join Date
    Jun 2014
    Posts
    72
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    0

    Re: Missione del 15/10

    Dire faticoso è poco, direi quasi frustrante! Nel diario del pilota bomber metterei in grassetto:

    Non partire mai da Yvrench.
    Aspettare la caccia di scorta direttamente sull'aeroporto di partenza.
    Chiamare mamma e papà quando arrivati.

    Apparte tutto, missione difficile, sin dalla partenza. Dei 5 partiti, solo due atterrati correttamente e senza sganciare nella prima sortita. Decisione di cambiare aeroporto e solo nel tentativo di mettermi sulla pista (che è piena di buche) mi sono schiantato 2 volte (uno anche addosso ad Aquila). Per non parlare del tentativo di decollare, ho fatto magicamente palo due volte (asta della manica a vento). Mentre noi eravamo impegnati a decollare, Thurman andava e veniva da TRC (Tramcourt). Decido quindi di partire da TRC e faccio rejoin con gli altri sopra Le Touquet. Direzione Littlestone/Lympne sgancio su la prima e distruzione. Sul RTB veniamo attaccati violentemente dai caccia RAF. Io vengo smontato pezzo pezzo e ammaro vicino alla flotta.
    Terza uscita, come detto da Marcast, partiamo in 4 ma Aquila perde il motore subito. Ci dirigiamo prima a Le Touquet e poi per rotta 330 ad ovest del DN. Viriamo a nord ed effettuiamo lo sgancio su Canterbury. Rientro tranquillo con Popale che atterra a BLG (Boulogne), mentre io e Marcast dirigiamo per TRC. Nessuna nota a riguardo. tutto liscio.

    P.s. Epica l'inchiodata dello ju88 in fase di decollo. Per fortuna si è ribaltato a lato della stessa.

  5. #5
    Novice Pilot 6S.Evil's Avatar
    Join Date
    Oct 2014
    Posts
    33
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    419.7 KB

    Re: Missione del 15/10

    Ne approfitto per salutare tutti, visto che fino adesso sono stato in 'sola lettura' sul forum

    La missione di ieri è stata psicologicamente difficile , di fatto non siamo riusciti ad esser presenti nella maggior parte del tempo, siamo riusciti solo ad abbattere il primo spit e fare copertura in uscita da Canterbury. Il resto della missione eravamo completamente desincronizzati da voi e, tra l'altro, sempre in svantaggio di quota rispetto agli spit di turno che incrociavamo. Nella parte centrale abbiamo tentato di richiamare "gli avvistamenti" lontano dalla vostra rotta, ma niente di più. La scelta di inbarcare solo l'80 di carburante alla prima uscita è stato un errore, sarebbe stato meglio 60 o 100, in modo da dividere in due sortite o farne una molto lunga. Ma alla fine sfortuna e imprevisti son cose da accettare , speriamo di rifarci nella prossima. A presto!

  6. #6
    Veteran Combat pilot VII.Racetrack's Avatar
    Join Date
    May 2014
    Posts
    285
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    46.2 KB

    Re: Missione del 15/10

    Quote Originally Posted by 6S.Evil View Post
    Ne approfitto per salutare tutti, visto che fino adesso sono stato in 'sola lettura' sul forum

    La missione di ieri è stata psicologicamente difficile , di fatto non siamo riusciti ad esser presenti nella maggior parte del tempo, siamo riusciti solo ad abbattere il primo spit e fare copertura in uscita da Canterbury. Il resto della missione eravamo completamente desincronizzati da voi e, tra l'altro, sempre in svantaggio di quota rispetto agli spit di turno che incrociavamo. Nella parte centrale abbiamo tentato di richiamare "gli avvistamenti" lontano dalla vostra rotta, ma niente di più. La scelta di inbarcare solo l'80 di carburante alla prima uscita è stato un errore, sarebbe stato meglio 60 o 100, in modo da dividere in due sortite o farne una molto lunga. Ma alla fine sfortuna e imprevisti son cose da accettare , speriamo di rifarci nella prossima. A presto!
    Wella Evil! Eravato voi sulle navi a Ovest (circa a Sud dell'English Point) con 4 109 a 6k?


    "Volare è utile, atterrare è necessario"
    www.settimostormo.it

  7. #7
    Veteran Combat pilot VII.Racetrack's Avatar
    Join Date
    May 2014
    Posts
    285
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    46.2 KB

    Re: Missione del 15/10

    Quote Originally Posted by 72sq_Popale View Post
    Si assolutamente da migliorare l'uscita e per farlo bisogna riuscire a standarizzare il finale del bombing run, cioè la famigerata modalità 22.

    Nell'ultima missione di ieri, proprio per questo, ho messo anch'io un po' di flap ma ho esagerato ottenendo l'effetto contrario rallentando e allontanandomi da voi in maniera irrimediabile.

    Migliorerò, promesso
    Wella! Ma voi quando arrivate sul bersaglio sganciate separatamente usando tutti Mode 22 e Bombsight?


    "Volare è utile, atterrare è necessario"
    www.settimostormo.it

  8. #8
    Supporting Member EG14_Marcast's Avatar
    Join Date
    Mar 2013
    Location
    Italy
    Posts
    753
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    0

    Re: Missione del 15/10

    Quote Originally Posted by VII.Racetrack View Post
    Wella! Ma voi quando arrivate sul bersaglio sganciate separatamente usando tutti Mode 22 e Bombsight?
    È molto più sicuro e preciso che sganciare sul leader

  9. #9
    Veteran Combat pilot VII.Racetrack's Avatar
    Join Date
    May 2014
    Posts
    285
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    46.2 KB

    Re: Missione del 15/10

    Quote Originally Posted by EG14_Marcast View Post
    È molto più sicuro e preciso che sganciare sul leader
    In che senso?
    Non sono molto esperto in formazioni bomber :-(


    "Volare è utile, atterrare è necessario"
    www.settimostormo.it

  10. #10
    Supporting Member EG14_Marcast's Avatar
    Join Date
    Mar 2013
    Location
    Italy
    Posts
    753
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    0

    Re: Missione del 15/10

    Quote Originally Posted by VII.Racetrack View Post
    In che senso?
    Non sono molto esperto in formazioni bomber :-(
    Se non sganci su un bersaglio generico (ad esempio una città), basandoti sul leader devi avere una formazione molto serrata al momento dello sgancio per colpire il bersaglio, anche uno relativamente grande come un aeroporto. Questo può non essere sempre facile, dato che il leader in R22 ha un comportamento abbastanza diverso dai gregari in volo manuale. Oppure quando subito prima di una corsa di bombardamento abbastanza corta si fanno virate pronunciate. Un altro motivo è che la caccia nemica (voi) di solito si concentra prima sul leader, ed in caso di abbattimento durante la fase finale i gregari resterebbero praticamente ciechi e senza tempo per rimediare.

  11. #11
    Veteran Combat pilot VII.Racetrack's Avatar
    Join Date
    May 2014
    Posts
    285
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    46.2 KB

    Re: Missione del 15/10

    Non rischiate di aprire la formazione proprio nel monento più critico?
    Si.... Se la caccia vi trovasse... Mann****** * *****


    "Volare è utile, atterrare è necessario"
    www.settimostormo.it

  12. #12
    Supporting Member EG14_Marcast's Avatar
    Join Date
    Mar 2013
    Location
    Italy
    Posts
    753
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    0

    Re: Missione del 15/10

    Quote Originally Posted by VII.Racetrack View Post
    Non rischiate di aprire la formazione proprio nel monento più critico?
    Si.... Se la caccia vi trovasse... Mann****** * *****
    Questo è in effetti lo svantaggio principale, dal punto di vista della protezione. Però a quel punto la formazione non dovrebbe aprirsi di moltissimo (e questa è una delle cose che dobbiamo migliorare), quindi per la scorta le cose non dovrebbero cambiare molto. Mentre per quanto riguarda l'efficienza dei mitraglieri AI, quelli sono inutili sia in formazione che in volo singolo. Anzi, stare abbastanza separati potrebbe addirittura essere un vantaggio, per non fornire ai nemici un bersaglio troppo concentrato.

  13. #13
    Veteran Combat pilot VII.Racetrack's Avatar
    Join Date
    May 2014
    Posts
    285
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    46.2 KB

    Re: Missione del 15/10

    Quote Originally Posted by EG14_Marcast View Post
    Questo è in effetti lo svantaggio principale, dal punto di vista della protezione. Però a quel punto la formazione non dovrebbe aprirsi di moltissimo (e questa è una delle cose che dobbiamo migliorare), quindi per la scorta le cose non dovrebbero cambiare molto. Mentre per quanto riguarda l'efficienza dei mitraglieri AI, quelli sono inutili sia in formazione che in volo singolo. Anzi, stare abbastanza separati potrebbe addirittura essere un vantaggio, per non fornire ai nemici un bersaglio troppo concentrato.
    Ammazza son messi cosi male i mitraglieri???


    "Volare è utile, atterrare è necessario"
    www.settimostormo.it

  14. #14
    Supporting Member 72sq_Melo's Avatar
    Join Date
    Jun 2014
    Posts
    72
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    0

    Re: Missione del 15/10

    Quote Originally Posted by VII.Racetrack View Post
    Ammazza son messi cosi male i mitraglieri???
    Provare per credere...

  15. #15
    Veteran Combat pilot xvii-Hardegen's Avatar
    Join Date
    May 2014
    Location
    Italy
    Posts
    431
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    0

    Re: Missione del 15/10

    Sicuramente serata difficile sotto diversi aspetti cominciata subito quando eravamo ancora tutti freddi.
    Infatti dopo circa 5 minuti di volo io ero gia' in duello a meta' della Manica e i bombardieri sotto attacco a Tramecourt.
    Passata la confusione iniziale non e' poi andata cosi' male...infatti,per chi e' rimasto fino alla fine della mappa,la vittoria e' stata davvero ad un soffio (rimaste solo le Rail Yards di Ashford da distruggere completamente) segno evidente che prima sia stato fatto dai bombardieri un lavoro abbastanza buono.
    Detto in generale serata tosta riguardo all'aspetto duelli aerei: caccia inglese numerosa,molto aggressiva e determinata.
    Almeno per il "110" e' stato un duello aereo quasi continuo dall'inizio alla fine e lo si vede dai dati: 13,5 abbattimenti di aerei nemici confermati e 7 morti di componenti dell'equipaggio (2 Piloti e 5 Mitraglieri di coda) a dimostrazione dell'intensita' della serata.
    Avendo volato parecchio anche come bombardiere con la mia Unita' se posso permettermi un analisi della missione questi sono i punti piu' importanti ancora da migliorare\tenere conto:

    - I bombardieri dovrebbero evitare di decollare da aereoporti che non conoscono alla perfezione o non adatti ai bombardieri medi:Yvrench ne e' la chiara dimostrazione.
    Se pensate vi sia utile vi posso indicare una mappa in HD indicante la forma e le posizioni di tutte le piste di decollo ed aereoporti presenti nel gioco.

    - La fase di assembramento e decollo dei bombardieri e' sempre una fase molto molto delicata e difficile...per non parlare del tenere una formazione corretta e serrata...ci vorranno molte sortite insieme per trovare il giusto affiatamento e il giusto posizionamento.
    Credo che al momento siano abbastanza normali le difficolta' incontrate sin qui...quindi amici dei bombardieri continuate cosi' e su con il morale che state facendo bene!

    - Il ruolo del Capo Formazione in una formazione di bombardieri e' forse uno dei piu' difficili ed impegnativi,a mio giudizio,che ci sia:cercate di comunicare un po' di piu' con il Capo Formazione perche' per lui diventa veramente difficile controllare lo stato della formazione con poche informazioni a riguardo ed e' molto difficile per lui girarsi indietro a controllare lo stato della stessa data la mole di cose che deve gia' fare.
    Per poter tenere una formazione serrata e' fondamentale che i gregari della formazione avvisino tempestivamente il Capo Formazione di eventuali allungamenti della formazione:un motore fuso da uno dei gregari in fase di acquisizione della corretta formazione e' 99% delle volte sintomo di un errore commesso prima dal gregario che cerca,stressando troppo il motore ed arrancando,di raggiungere la formazione troppo distante:se vedete che il Capo Formazione e' troppo distante o "allunga" comunicatelo ad esso il prima possibile.
    E' ben poco utile comunicare al Capo Formazione che siete distanti dalla formazione quando siete gia' 15 km indietro (per esempio): comunicatelo prima!

    - In modalita' 22 un buon metodo per tenere la formazione serrata (se si decide di sganciare nello stesso momento in cui sgancia il Capo Formazione) e' avere solo il Capo Formazione in modalita' 22 con i flaps attivati (per non avere una velocita' troppo elevata e quindi difficile da tenere per i gregari) ed i gregari che invece,senza usare la modalita' 22,tengono la formazione serrata il piu' possibile.
    Anche qui,ahime',ci va un bel po' di allenamento insieme ma il metodo,poi,si dimostra veramente efficace.

    - Il Capo Formazione deve sempre comunicare ai gregari ogni minimo cambio di direzione o quota in anticipo usando la formula del "3...2...1...Eseguo!".
    Funziona da avvertitivo e da' il tempo di prepararsi alla manovra ai gregari.
    Nel caso in cui il gregario abbia difficolta' o sia impossibilitato a compiere la manovra deve comunicarlo immediatamente al Capo Formazione prima del suo "Eseguo!"

    -Sfortunamente il motore dello Ju 88 e' veramente delicato e mal gestisce il troppo "stress" imposto dal pilota:va quindi conosciuto a fondo,da parte del pilota, in tutti nei suoi limiti e nelle sue massime prestazioni per evitare rotture e guai(cosi' come le caratteristiche dell'aereo).
    Anche qui,se interessati,dispongo di parecchia documentazione a riguardo.

    - Dovrebbe esserci piu' comunicazione tra il Capo Formazione e la scorta caccia...ieri troppe volte la caccia non sapeva dove foste di preciso o era troppo "staccata":e cio' mette la formazione di bombardieri in serio pericolo!
    Per una formazione di bombardieri avvicinarsi alla zona nemica senza l'adeguata scorta di caccia ravvicinata equivale ad entrare in una gabbia di leoni cosparsi di sangue dopo tre mesi che non mangiano...la reazione della caccia nemica sara' piu' o meno la stessa dei leoni...e questo e' stato ampiamente provato proprio durante la Battaglia d'Inghilterra.
    Il giorno in cui la Luftwaffe ha subito il maggior numero di perdite di bombardieri durante la Battaglia d'Inghilterra(nello stesso giorno) e' stato proprio il giorno in cui,per vari motivi,la caccia non ha potuto unirsi alle formazioni di bombardieri o e' arrivata in ritardo all'appuntamento con essi.

    - Qui faccio una domanda direttamente alla caccia per mia ingnoranza a riguardo dell'argomento: come mai abbiamo la caccia divisa su due canali?
    Visto che la caccia agisce unita,generalmente,intorno ad un unica formazione di bombardieri,non sarebbe meglio avere la caccia che si coordina in modo da restare su un unico canale in modo da avere meno passaggi di comunicazione tra bombardieri e caccia?

    Nota a margine...a fine missione ho parlato un po' con xvii-Thurmann che si e' divertito moltissimo e che sicuramente partecipera' nuovamente al meeting con i piloti Italiani!
    Colgo l'occasione per portare i suoi saluti e complimenti a tutti i partecipanti!
    Spero inoltre nei prossimi meetings di riuscire a portare piu' piloti di bombardieri dell'Unita' a cui appartengo.
    Mi scuso in anticipo ma queste due settimane a venire saranno un po' cosi' dal lato presenze della mia Unita' a causa di diversi impegni nella vita reale dei vari membri.
    Un gran saluto a tutti Voi anche da parte del nostro Comandante,xvii-Dietrich,che anche se al momento lontano dall'attivita' operativa,causa impegni personali,Vi ringrazia per aver aperto il meeeting anche alla nostra Unita' "straniera".


    Rimango comunque dell'idea che,nonostante le normali difficolta' che ci siamo trovati ad affrontare e che dovremo affrontare,l'obbiettivo piu' importante sia stato raggiunto ancora una volta:un altra gran bella serata di divertimento ed amicizia tutti insieme!
    Ed e' questo quel che piu' conta al di la' dei risultati ottenuti!
    Non mi resta quindi che ringraziarVi tutti per le piacevoli ore di gioco passate!
    Alla prossima!
    Horrido!


    Reinhard Hardegen aka "Roby",
    Oberleutnant,
    Nordfrontsverband

    All pilots are created equal.Then some become Bf 110 and Ju 88 pilots!

  16. #16
    Supporting Member 72sq_Melo's Avatar
    Join Date
    Jun 2014
    Posts
    72
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    0

    Re: Missione del 15/10

    Sono pienamente d'accordo con te sul discorso degli aeroporti. Inutile partire da Yvrench, pista piccola e corta e campo pieno di buche. Scegliamo due location da dove partire, prendendo per assodato che Tramecourt è la nostra base primaria.
    Per il discorso della comunicazione Capo - Gregari, devo spezzare uno Ju88 a favore di Marcast. Infatti ci comunica perfettamente tutte le intenzioni e quando verranno eseguite. L'unica soluzione è volare volare volare volare e possibilmente volare assieme!

  17. #17
    Combat pilot
    Join Date
    Feb 2014
    Posts
    248
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    0

    Re: Missione del 15/10

    Quote Originally Posted by EG14_Marcast View Post
    Se non sganci su un bersaglio generico (ad esempio una città), basandoti sul leader devi avere una formazione molto serrata al momento dello sgancio per colpire il bersaglio, anche uno relativamente grande come un aeroporto. Questo può non essere sempre facile, dato che il leader in R22 ha un comportamento abbastanza diverso dai gregari in volo manuale..
    Ma i gregari non potrebbero andare in r22 anche loro, e virare piano piano con i tasti dell'autopilota?

  18. #18
    Supporting Member EG14_Marcast's Avatar
    Join Date
    Mar 2013
    Location
    Italy
    Posts
    753
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    0

    Re: Missione del 15/10

    Quote Originally Posted by kampf View Post
    Ma i gregari non potrebbero andare in r22 anche loro, e virare piano piano con i tasti dell'autopilota?
    Quando inserisci lo R22, il comportamento dell'aereo dipende da diversi parametri. Specialmente con lo Ju88, dove spesso si verifica il fastidiosissimo fenomeno del beccheggio, per raggiungere la stabilità dobbiamo spesso disinserire e reinserire lo R22, trimmare, aprire leggermente i flaps...il risultato è che due aerei che vanno in R22 avranno comportamenti diversi l'uno dall'altro. Lo abbiamo già verificato in tutte le nostre missioni, è proprio per questo che ci separiamo al momento dello sgancio. Possiamo cercare di limitare il fenomeno, ma è assolutamente impossibile mantenere la formazione abbastanza serrata per lo sgancio sul leader con tutti gli aerei in R22. Quindi le scelte sono due: o sganciamo ognuno per conto nostro come abbiamo fatto fino ad ora (maggior precisione ma separazione allo sgancio), oppure sganciamo sul leader (maggiore rischio di mancare il bersaglio, ma formazione più serrata). Fermo restando naturalmente che per obiettivi più piccoli di un aeroporto lo sgancio individuale è l'unica opzione possibile. Nei nostri prossimi allenamenti proveremo entrambi i sistemi, ci sarà da divertirsi! Siete naturalmente tutti invitati.

  19. #19
    Combat pilot PorcoRosso86's Avatar
    Join Date
    Jun 2014
    Location
    Italy
    Posts
    102
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    7.88 MB

    Re: Missione del 15/10

    Purtroppo serate così succedono, anche noi dei caccia siamo stati abbastanza sfigati, motori rotti, ecct...tra l'altro solo 4 caccia in scorta ai 4 bombers e stata davvero faticosa, ma comunque e stata una serata divertente! speriamo di rimanere ben più serrati la prossima volta!

  20. #20
    Supporting Member 72sq_Melo's Avatar
    Join Date
    Jun 2014
    Posts
    72
    Post Thanks / Like
    Total Downloaded
    0

    Re: Missione del 15/10

    Molto particolare... Quasi da bowling... Ecco cosa è successo al decollo dell'ultima uscita...

    http://theairtacticalassaultgroup.co...ad.php?t=13372

Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •